Intervista a Elisabetta Ferraresi

Nei giorni scorsi vi ho parlato di Elisabetta Ferraresi e del suo romanzo I veri uomini non piangono mai (L’Erudita, 2019). Oggi, ho l’onore di avere Elisabetta come ospite in questo mio piccolo spazio. Ecco a voi l’intervista che abbiamo preparato insieme e che vi permetterà di sapere qualcosa in più sul romanzo e sulla sua autrice. Buona lettura!

Intervista a Elisabetta Ferraresi

intervista

Come hai scritto nella prefazione al libro, la storia di Domenico è la vera storia di tuo nonno, basata sui racconti suoi e di tuo padre, nonché sulle lettere e sulla documentazione scritta conservate dalla tua famiglia. Quanto è stato difficile integrare tutto questo materiale, tutta questa verità, in un romanzo?

È stato sicuramente un lavoro impegnativo, per il quale ho dovuto armonizzare tra loro tutti i racconti e gli aneddoti con cui, grazie a mio padre, ho iniziato a familiarizzare fin da bambina; i documenti già in possesso della mia famiglia, i quali mi hanno aiutato a contestualizzare con maggior precisione i frammenti di vita che mio padre mi aveva tramandato a voce; i documenti rinvenuti negli archivi storici delle città di Rieti e L’Aquila; la storia d’Italia e d’Europa di quegli anni, recuperata da vari testi. Posso dire senza alcun dubbio che, senza la necessità viva e pungente di salvare un’eredità tanto preziosa per la mia famiglia, difficilmente avrei portato avanti un progetto così ambizioso. La volontà di serbare e onorare tanta memoria è stato il volano di questi anni di ricerche, studio e riorganizzazione.

Quanto è importante la famiglia per il definirsi della propria identità e del proprio posto nel mondo?

Trovo che la famiglia sia la prima depositaria dell’educazione, delle sicurezze o delle paure di un individuo, delle possibilità che in futuro riuscirà o meno a cogliere, per riprendere le tue parole: del posto che riuscirà a ricavarsi nel mondo. Il tutto, ovviamente, mediato dalla scuola, dalla società e dalle imprescindibili caratteristiche innate di ciascuno.

A Domenico si affiancano le vite di altri personaggi, piccoli cammei che accompagnano il protagonista nella sua storia. In base a quali criteri hai scelto queste vite in particolare?

Studiando per meglio contestualizzare quanto realmente accaduto a mio nonno, mi sono imbattuta in informazioni, notizie, verità che mi hanno attratto e che ho voluto inserire nella narrazione, cucendo attorno a questi spunti isolati personaggi che in qualche modo dessero loro espressione. Ho lasciato mio nonno fuori da questi passi perché di lui ho voluto raccontare solo fatti realmente accaduti, rispettando la sua memoria e i racconti di mio padre.

recensione

Il Novecento è stato definito «secolo breve», benché sia stato in realtà incredibilmente intenso e ricco di eventi, sia positivi che negativi. Se dovessi descriverlo con tre aggettivi, quali sceglieresti?

Rivoluzionario, impietoso, crepuscolare.

La propria terra e le proprie radici sono anch’esse veri e propri personaggi del libro. Perché è così importante ricordare da dove si viene, quale terra ci ha messo al mondo?

Hai assolutamente ragione nel dire che anch’esse sono personaggi del romanzo, ti dirò di più: ne sono il fondamento. Credo che per riuscire a spiegare in maniera soddisfacente questo aspetto avrei bisogno di un’intera giornata, ma cercherò di essere breve. Per me, la mia terra e tutto ciò che essa rappresenta, sono il mio inizio e la mia fine, il senso, il compimento. Sono la “casa” della mia famiglia da quattro secoli, un luogo in cui la dimensione temporale viene annullata da uno spazio sempre uguale a se stesso, fedele agli sguardi di chi lo ha osservato nel Diciassettesimo secolo al pari di chi lo guarda oggi. Ed è grazie a questa terra in cui non esistono un prima e un dopo che riusciamo a rimanere tutti insieme da sempre e per sempre.

In passato hai già pubblicato un romanzo, Autunno. Quanto pensi di essere cambiata da allora e, soprattutto, cosa ti ha portato a maturare e a crescere come scrittrice?

Autunno è un romanzo nato da una suggestione adolescenziale, sicuramente ci sono dei passaggi che oggi, a quasi trentacinque anni, avrei scritto diversamente o non avrei scritto affatto. È il bello della vita: rughe, sì, ma in cambio occhi sempre nuovi e sempre più acuti per guardare il mondo e, nel mio caso, reinterpretarlo in un libro. Al mio romanzo d’esordio riconosco tuttavia il pregio di essere scritto in una prosa piuttosto alta, che è la prosa che amo leggere e in cui sono scritti tanti dei romanzi ottocenteschi che lo hanno ispirato. Mi sono resa conto, però, che purtroppo questo è uno stile niente affatto in voga in questi anni e per I veri uomini non piangono mai ho scelto una prosa più snella, più veloce, meno “barocca”. È stato un po’ uno scendere a compromessi con i gusti dei lettori insomma.

Hai nuovi progetti per il tuo futuro da autrice? Tornerai alla pura fiction o continuerai sulla strada di I veri uomini non piangono mai?

Ho già un’idea ben precisa in mente, con la quale tornerò alla pura fiction, sia pur sempre nel rispetto del contesto storico, che è un aspetto che mi sta particolarmente a cuore. Con questo nuovo romanzo sposterò la narrazione in Cina. Per la prima volta mi cimenterò quindi a raccontare di un Paese che non è l’Italia e lo farò ambientando il racconto in quella che considero la mia seconda Patria.

Quali consigli daresti a un autore alle prime armi che voglia intraprendere la strada della scrittura e della pubblicazione?

Se mi permetti, prima vorrei dare un consiglio utile a chiunque si appresti a scrivere qualunque cosa, dalla lista della spesa al nuovo Decameron: abbiate rispetto della lingua italiana, che è sicuramente una delle più ricche e sofisticate lingue parlate al mondo e che non merita reinterpretazioni arbitrarie, eccessivi picchi d’estro e quant’altro somigli più a un inaccettabile strafalcione che a una licenza da autore.
Poi, credo si debba verificare se quello che vogliamo scrivere vogliamo scriverlo davvero. Come si fa? Si aspetta un po’ di tempo e se l’idea persiste allora merita di essere messa su carta. Tutto questo va fatto senza troppe speranze di diventare il nuovo caso letterario dell’anno, perché purtroppo capita raramente. Ah: ricordate anche che trovare una casa editrice disposta a pubblicare gratuitamente un esordiente, io sono contraria all’editoria a pagamento, non è un gioco da ragazzi. E comunque, buona fortuna a tutti!

Qual è il libro attualmente sul tuo comodino?

Sto leggendo Mettere radici, di Han Dong. Fa parte di una serie di letture utili all’inizio della stesura del mio prossimo romanzo ed in particolare per approfondire alcuni aspetti della Rivoluzione Culturale in Cina.

Grazie, Elisabetta, per essere stata con noi! E a voi lettori consiglio ancora una volta di non lasciarvi sfuggire I veri uomini non piangono mai (Link alla recensione).

68 risposte a “Intervista a Elisabetta Ferraresi”

  1. This design is wicked! You certainly know how to keep a reader amused. Between your wit and your videos, I was almost moved to start my own blog (well, almost…HaHa!) Great job. I really enjoyed what you had to say, and more than that, how you presented it. Too cool!|

  2. Admiring the time and effort you put into your website and in depth information you offer.
    It’s great to come across a blog every once in a while that isn’t the same outdated rehashed information.
    Wonderful read! I’ve bookmarked your site and I’m adding your
    RSS feeds to my Google account.

  3. Hello There. I found your blog using msn. This is an extremely well written article.
    I’ll be sure to bookmark it and return to read more of your useful information. Thanks for the post.
    I’ll definitely comeback.

    Feel free to surf to my homepage :: download (Allison)

  4. As I site possessor I believe the content matter here is rattling fantastic
    , appreciate it for your hard work. You should keep it up forever!
    Best of luck.

    Here is my web blog download (bitly.su)

  5. If some one desires expert view on the topic of running
    a blog after that i propose him/her to pay a visit this weblog, Keep up the pleasant work.

    My web-site … download [cutt.us]

  6. Pingback: albuterol inhaler
  7. Right now it seems like Movable Type is the best blogging platform out there right now.
    (from what I’ve read) Is that what you are using on your blog?

    My homepage … wiring – Charlie,

  8. Right now it appears like BlogEngine is the best blogging platform available
    right now. (from what I’ve read) Is that what you’re using on your
    blog?

    Feel free to surf to my blog – schema, Florene,

  9. Fantastic blog! Do you have any hints for aspiring writers?
    I’m hoping to start my own blog soon but I’m a little lost on everything.
    Would you propose starting with a free platform like WordPress or go for a paid option? There are so many choices out
    there that I’m totally overwhelmed .. Any recommendations?

    Bless you!

  10. I was just searching for this info for some
    time. After 6 hours of continuous Googleing, finally I got it
    in your web site. I wonder what’s the lack of Google strategy that
    do not rank this kind of informative websites in top of the list.

    Usually the top web sites are full of garbage.

    Check out my web-site :: test (https://cutt.us/)

  11. If some one needs expert view regarding blogging and
    site-building then i suggest him/her to go to see this weblog,
    Keep up the nice work.

    Look into my webpage; exam, n9.cl,

  12. Hey! Someone in my Facebook group shared this website with
    us so I came to take a look. I’m definitely loving the information. I’m bookmarking and
    will be tweeting this to my followers! Outstanding blog and
    wonderful style and design.

  13. What you typed made a ton of sense. But, what about this?
    what if you were to write a killer post title? I ain’t saying your information is not solid.,
    but suppose you added a headline to maybe grab folk’s attention? I mean Intervista a Elisabetta Ferraresi – B.
    is a little plain. You ought to glance at Yahoo’s home page and watch how they create post headlines
    to get people interested. You might try adding a video or a related picture or two to grab
    readers interested about everything’ve got to say. Just my opinion, it would bring your posts
    a little bit more interesting.

    my page; exam, https://is.gd,

  14. Howdy! Someone in my Facebook group shared this site
    with us so I came to give it a look. I’m definitely loving the information. I’m book-marking and will be tweeting this to my
    followers! Excellent blog and amazing design and style.

  15. It is in point of fact a nice and helpful piece of information. I
    am happy that you shared this useful info with us. Please keep us informed like this.
    Thanks for sharing.

  16. I liked as much as you’ll receive performed
    proper here. The cartoon is tasteful, your
    authored subject matter stylish. nonetheless, you
    command get got an nervousness over that you
    would like be handing over the following. sick no doubt come more earlier again since exactly the same just
    about a lot ceaselessly inside of case you shield this hike.

    Feel free to surf to my web blog exam (https://n9.cl)

  17. Hi, i read your blog from time to time and i own a similar one
    and i was just wondering if you get a lot of
    spam remarks? If so how do you reduce it, any plugin or anything
    you can advise? I get so much lately it’s driving me crazy
    so any support is very much appreciated.

  18. Hello There. I found your blog using msn. This is a really well written article.
    I’ll make sure to bookmark it and return to read more of your useful info.
    Thanks for the post. I’ll definitely comeback.

    Feel free to visit my website … test (n9.cl)

  19. I like the helpful info you provide in your articles.
    I’ll bookmark your blog and check again here regularly.
    I’m quite sure I will learn plenty of new stuff right here!
    Best of luck for the next!

  20. Howdy very cool web site!! Guy .. Beautiful .. Wonderful ..
    I’ll bookmark your site and take the feeds additionally?

    I’m happy to find so many helpful information here
    within the put up, we want develop extra strategies in this regard,
    thanks for sharing. . . . . .

  21. Hello there! Do you know if they make any plugins to assist with SEO?
    I’m trying to get my blog to rank for some targeted
    keywords but I’m not seeing very good results.
    If you know of any please share. Thank you!

  22. I’ve been surfing online more than three hours today, yet I never found any interesting article like yours. It’s pretty worth enough for me. In my opinion, if all webmasters and bloggers made good content as you did, the internet will be much more useful than ever before.

  23. I like what you guys are up also. Such intelligent work and reporting!
    Carry on the excellent works guys I have incorporated you guys to my blogroll.
    I think it’ll improve the value of my website
    :).

    Here is my blog post … exam (Tatiana)

  24. Great beat ! I would like to apprentice whilst you
    amend your site, how can i subscribe for a blog site?

    The account aided me a applicable deal. I have been tiny bit
    familiar of this your broadcast offered shiny transparent concept

I commenti sono chiusi.