La Posta di B. – Il veleno insidioso delle aspettative

Aspettative: chi non se ne fa fin troppe su qualunque cosa? Persone, percorsi di studio, lavoro, amicizie… Ognuno di noi è naturalmente portato a immaginare che tutto possa andare per il meglio. Questo, però, ci porta spesso ad avere a che fare con la delusione. Di questo ci parlerà oggi F.B., che ringrazio per questa lettera sincera e sentita arrivata tempo fa alla Posta di B. Cara amica, cercherò di risponderti con quel po’ che l’esperienza mi ha insegnato. E intanto ti abbraccio, fortissimo <3

p.s. ricordate che la Posta di B. è sempre aperta per le vostre lettere o racconti o poesie o fotografie o qualunque cosa vogliate condividere in questo spazio!

Il veleno insidioso delle aspettative

aspettative




La risposta di B.

Cara F.,

non sai quanto ti capisco. Per moltissimo tempo ho vissuto di aspettativa in aspettativa, sia sul lavoro che nella vita sentimentale. Mi aspettavo di più dall’università italiana, dall’editoria, dalle relazioni. Mi sono innamorata di un uomo che non esisteva, perché semplicemente gli avevo cucito addosso un’identità che non era la sua.

Credo che gran parte dei nostri problemi derivino da un’eccessiva sensibilità. Ci aspettiamo molto dalle cose e dagli altri perché siamo in grado di dare molto. In un certo senso, vorremmo che la giustizia ci permettesse di ricevere ciò che diamo. Col tempo ho capito che le cose non vanno così: devi chiedere per ottenere, e poi stringere i denti per mantenere ciò che hai ottenuto.

La buona notizia è che ce la farai.

Il trucco è partire dalle piccole cose. Se pensi in grande, il futuro ti soffocherà. Soprattutto, non aspettare di essere pronta per agire. Prendi carta e penna e comincia. Forse scriverai tre righe e poi ti bloccherai, ma avrai iniziato. L’importante è incominciare, trovare il coraggio di lanciarsi. Non pensare mai di non esserne in grado: non c’è nulla che non si possa imparare. Leggi tanto, sempre. E non smettere di fidarti del genere umano. Ci sarà sempre chi ti deluderà, ma tra quella gente c’è anche chi merita il tuo affetto. Te lo dice una che di batoste, soprattutto in quel campo, ne ha prese tante. Non permettere che le delusioni ti chiudano il cuore. Concedi la tua fiducia con parsimonia, ma concedila. Cerca di uscire più spesso, di iscriverti a qualche associazione culturale, di seguire i tuoi interessi. Spesso, è proprio facendo ciò che si incontrano persone a noi affini, nuovi amici. Perdona sempre, e fallo soprattutto per te. A denti stretti, ma col cuore in mano.

Ti mando un abbraccio fortissimo,

B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.