Oprah Winfrey: 6 lezioni di vita

Oprah Winfrey, classe 1954, è uno dei miei personali modelli di vita. Nata da una famiglia umile del Mississippi, cresciuta con una storia di abusi alle spalle, è diventata la donna che tutti conosciamo per la sua filantropia e per il celebre show che porta il suo nome. Da qualche tempo ho iniziato a documentarmi su di lei, a leggere biografie e memoir, e ho selezionato sei lezioni di vita che, a mio parere, Oprah potrebbe offrire a tutti noi. Perché avere dei modelli non significa imitarli pedissequamente. Significa piuttosto cogliere il meglio per fabbricarsi la propria strada nel mondo.

1) Oprah e l’interiorità: ascolta il tuo istinto

biancaritacataldi.it

More important than 20/20 eyesight is your internal vision, your own sweet spirit whispering through your life with guidance and grace  – now that’s pleasure. *

Oprah, e io con lei, ha sempre creduto nell’incredibile potere dell’istinto, principalmente perché non l’ha mai tradita. Per quanto mi riguarda, ogni volta che ho sentito qualcosa, il tempo mi ha dato ragione. L’istinto si è fatto spesso sentire sul lavoro. Considerate che il mio lavoro mi porta ad avere a che fare con moltissime persone, sempre diverse. E talvolta, lo ammetto, ho davvero sentito di non dover avere a che fare con alcune di loro. Mi sono mai sbagliata? No, ovviamente.

Ognuno di noi ha dentro di sé una strada illuminata. Mi piace pensarla così, come quando si guida di notte e i segnali e le curve luccicano nel buio. Anche quando siamo confusi, c’è una parte di noi che sa cosa fare. Tutto sta nell’imparare ad ascoltarla. Perché, come spesso accade, la strada che ci indicherà potrebbe essere la più difficile da percorrere.

2) Cogli i piccoli piaceri quotidiani

Life is full of delightful treasures, if we take a moment to appreciate them. I call them ahhh moments, and I’ve learned how to create them for myself.

Ne abbiamo già parlato, ma una ripetizione non ha mai fatto male a nessuno. Come ci ricorda Oprah, la vita è piena di piccoli tesori, ma dobbiamo concederci del tempo per apprezzarli. Siamo sempre di fretta, sempre impegnati a rincorrere le nostre ansie. Non ci accorgiamo mai delle piccole cose belle seminate per via. Non solo: non ci rendiamo conto che, se non dovessero presentarsi, potremmo crearle.

Ci sono dei giorni in cui semplicemente metto in pausa ogni cosa. Lascio a casa il cellulare, smetto di connettermi col mondo e vado al parco. Stendo sul terreno il mio telo azzurro, mi siedo di schiena contro un albero e leggo un libro. Oppure vado in un bar, da sola, a bere un cappuccino e a scrivere il mio diario. Sembrano sciocchezze, ma non lo sono affatto. Sono il modo giusto per ricaricarsi in un mondo che non fa altro che succhiarci via tutte le energie di cui disponiamo.

3) I libri ti salveranno la vita

biancaritacataldi.it

Books, for me, used to be a way to escape. I now consider reading a good book a sacred indulgence, a chance to be any place I choose.

Come molti di voi sanno, Oprah è la fondatrice di uno dei più conosciuti club di lettura al mondo. Da sempre una grande lettrice, crede nel potere della lettura non solo come fuga dalla realtà ma soprattutto come forma di autodifesa. I libri ci permettono di viaggiare in luoghi in cui non siamo mai stati e in cui probabilmente non andremo mai. Ci consentono di vivere infinite storie d’amore, intricate vicende familiari, storie di successo personale. Non solo: ci forniscono suggerimenti per il futuro. Perché attraverso le storie dei personaggi, è possibile trovare le risposte alle nostre domande. Leggere è dunque come vivere centinaia di vite nello spazio di una sola.

4) Il coraggio nasce dalla paura

Sometimes moving on terrified me. But always it taught me that the true meaning of courage is to be afraid, and than, with your knees knocking, to step out anyway.

Sembra un controsenso, eppure è così. Non esiste pace senza guerra, perché se non esistesse la guerra non avrebbe senso interrogarsi sulla pace. Allo stesso modo non esiste coraggio senza paura, perché il coraggio non consiste nell’andare avanti a oltranza senza problemi, ma nell’affrontare la paura.

Oprah ci ricorda che non è possibile ignorare la paura. Ognuno di noi ha le proprie, e quasi sicuramente gli altri non ci capiranno mai. Io, per esempio, ho il terrore dell’acqua. Chi non mi conosce pensa che abbia subito chissà quale trauma in mare da bambina, e invece no. Semplicemente, l’acqua mi terrorizza. Se esistono le vite precedenti, allora sicuramente ci sarà stata una vita in cui sarò morta annegata, altrimenti non si spiega. Fatto sta, però, che quest’anno ho deciso comunque di iscrivermi in piscina. Faccio progressi lentissimi, ogni volta mi viene da gridare e chiamare un’ambulanza (o uno psichiatra) ma so che ce la farò. E, vi dirò, imparare a nuotare così, tra tutte queste difficoltà, ha tutto un altro sapore.

5) I segreti avvelenano il sangue

When you have nothing to be ashamed of, when you know who you are and what you stand for, you stand in wisdom.

Non so a voi, ma a me è stato insegnato che i panni sporchi si lavano in casa. Ognuno di noi porta con sé i suoi piccoli o grandi segreti carichi di vergogna. Io ne ho un paio di quelli grossi, e per molti anni li ho nascosti agli occhi del mondo. Certo, forse non mi vedrete mai parlarne in un blog, ma col tempo ho imparato ad aprirmi con gli amici più stretti. Tutto sta nel superare la paura di essere giudicati ma, una volta compiuto questo passo, il resto della strada è in discesa. Perché farlo? Perché vi libera. Il solo fatto di pronunciare quei segreti ad alta voce li rende più leggeri, ne dimezza il valore.

Certo, ci sarà sempre qualcuno pronto a rinfacciarvi le vostre debolezze. Ricordo ancora la terribile lettera del mio ex, piena di tutti quei segreti che nemmeno lo riguardavano e che avevo avuto la felice idea di condividere con lui. Ma non importa, credetemi. Lì per lì vi brucerà, ma poi… chi se ne frega? Quei segreti pesano di meno in ogni caso. Anche se li avete condivisi con la persona sbagliata.

6) Coltiva la tua spiritualità

biancaritacataldi.it e oprah

My primary and most essential goal in life is to remain connected to the world of spirit. Everything else will take care of itself – this I know for sure.

Molto spesso confondiamo erroneamente la spiritualità con l’identificarsi in una religione particolare. Mi è capitato spesso di parlare di spiritualità a qualcuno e sentirmi rispondere “Ah no, grazie, non voglio andare a messa”. In realtà, il mondo spirituale è molto più grande di una liturgia. Per me, come anche per Oprah, rispettare la propria spiritualità e consentirle di crescere significa anche qualcosa di molto più semplice. Per esempio, quando mi sforzo di leggere libri che non ho voglia di leggere, mi sento male. Sento qualcosa che scalcia dentro di me e di notte sogno continuamente del cibo. Semplicemente, una parte di me mi sta rimproverando perché non mi sto “nutrendo” nel modo in cui la mia spiritualità vorrebbe. Ecco perché ho smesso di recensire libri su richiesta.

Coltivare la propria spiritualità, infatti, significa anche questo: dire di no quando è il momento di farlo. Rifiutarsi di uscire con chi non abbiamo voglia di vedere, andare nei boschi, concedersi un buon caffè, chiacchierare per ore al telefono con le amiche. Spiritualità è rispetto di sé, del proprio giardino interiore. E questo, come potrete vedere, ha ben poco a che fare con un segno della croce e una nuvoletta di incenso che fa pizzicare il naso. Certo, spiritualità è anche questo. Ognuno di noi ha la sua strada. Qualunque sia la vostra, ci ricorda la cara vecchia Oprah, non dimenticate di farle portar frutto.

 

* tutte le citazioni riportate nell’articolo sono di Oprah Winfrey e sono tratte dal suo libro What I know for sure.

PER APPROFONDIRE:

  • Oprah Winfrey, What I know for sure
  • Tony Rohn, Oprah Winfrey: 125 success lessons you should learn from Oprah
  • Austin Brooks, Oprah Winfrey: A rags to riches story
  • Ilene Cooper, Up close: Oprah Winfrey

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.